Pini si prende la Coppa Firenze

ASD-Firenze-AvatarFirenze, 30 gennaio 2017 – Serata di grande agonismo quella di ieri sera al Club Subbuteo Firenze! 7 Partite tiratissime e sprazzi di bel gioco, insomma ciò che si addice ad un gruppo solido come il nostro.

Mette il primo titolo sociale in bacheca il nostro Luca Pini che in finale ipotizza la vittoria già nel primo tempo (2-0) contro un Robertiello un pò scarico rispetto alle prime due partite; di sicuro l’aggressività di Luca e il bellissimo vantaggio realizzato dopo 5 minuti di gioco hanno un pò fiaccato Sergio che non è poi riuscito a ritrovare il bandolo della matassa anzi il 3-0 da posizione “1” lo ha definitivamente affossato. Bravi entrambi.

In semifinale Pini aveva avuto la meglio su Cattani; il 3-2 dice di una partita combattuta anche se il secondo gol di Emanuele arriva ad una manciata di secondi dalla fine con Luca in controllo.
Gol del 2 a 1 sulla sirena per Robertiello che, in una partita scialba,  approfitta del suicido sportivo di Bonciani che a 4 minuti dalla fine in vantaggio per 1-0 e con possesso palla riesce  a subire una clamorosa rimonta! Bravo Serginho bisogna crederci fino alla fine.

Ai quarti si erano fermati un nervoso Masini (contro Bonciani), un sempre ostico Ferri (contro Pini),  Visani in una vera e propria lotta  contro Robertiello e Pasquini che si arrendeva solo al sudden death contro Cattani (è già il secondo sudden che Mirco subisco conto Ema).

Ottima serata si diceva, molti spunti e tanti complimenti a Luca che si assicura l’onore di aprire la stagione Fiorentina 2017/18 nella supercoppa del club … chi avrà l’onore di fargli compagnia? Altre due tappe del fiorentino e la final six decideranno il tutto.

ALE’ FIRENZE ALE’

classificaWASPA

Pubblicato in Subbuteo

Quarti di finale per il Boncia a Venezia

ASD-Firenze-AvatarDolo, 22 gennaio 2017 – Trasferta ricca di spunti in quel di Dolo (VE) per i gigliati. Al via nella categoria principale Bonciani, mentre Casati, Pasquini e Becucci si cimentano nel challenge in cerca della miglior forma campionato in vista dell’imminente serie D di aprile.
Bonciani non riesce a prendere la testa di serie di Eddie Bellotto per avere un percorso migliore nel tabellone ad eliminazione diretta; bella partita contro il mestrino ma il 2-3 finale lascia diversi rimpianti.

Agli ottavi di finale striminzito 1-0 contro Natale e quarti di finale con il numero 1 del torneo William Dotto. Partita che nasce male per Bonciani già sotto 0-2 dopo 5 minuti su due leggerezze difensive.  La  reazione del gigliato è tardiva (1-4) e la corsa verso le semifinali si interrompe.

Nel challenge tutti e tre i nostri portacolori passano il turno; Pasquini riesce addirittura a vincere il girone. Buona prova per Mirco molto sicuro di se e ben concentrato. Casati sbuffa parecchio ma alla fine fra mille sofferenza passa il girone come Becucci che dopo una prima sportellata dal felsineo Anderlini reagisce bene e vince lo scontro decisivo con Ceppi di Gorizia e vola agli ottavi.

Ottavi fatali per Becucci (1-5 con Melia) e Casati (0-3 con Anderlini) , Pasquini di misura (1-0) con Ioan di Gorizia. Purtroppo nei quarti anche Pasquini deve arrendersi al bolognese Anderlini (giocatore che non si capisce bene cosa ci facesse nel challenge!). Partita anche qui segnata da due segnature nei primi 5 minuti e tutto si complica mostruosamente; finale (1-5) anche troppo pesante.

Vincerà il torneo Open Croatti di Rimini su Mastropasqua di Venezia per 2-1 al sudden death.

Ottima giornata in un ottima location, sicuramente l’anno prossimo torneremo.
ALE’ FIRENZE ALE’

I risultati completi del Torneo

Pubblicato in Subbuteo

Quarti di finale all’Open di Perugia

ASD-Firenze-AvatarPerugia, 15 gennaio 2017 – Open di Perugia non all’altezza delle aspettative con tante defezioni che costringono ad un tabellone diciamo “particolare”. Comunque sia cinque maglie viola ad onorare anche questa tappa del circuito Fisct con Pini che strappa un buon quarto di finale dopo aver passato il girone e battuto il grossetano Petrini agli ottavi.  Passa il girone anche Cherici; in un girone infernale che lo vedeva insieme a Bertelli e Gasparini, l’assenza di quest’ultimo ha spianato una strada altrimenti impervia. Cade però agli ottavi con una brutta partita giocata contro l’astro nascente umbro Signoretti.
Becucci, Gori e Riccio purtroppo non ce la fanno nei rispettivi gironi e anche nel challenge si fermano tra ottavi e quarti.
Giornata rivedibile sotto molti punti di vista perchè in un Open organizzato da uno dei club storici del circuito ci aspettiamo molto ma molto di più!
Forza Firenze …..

I risultati completi dell’Open Città di Perugia

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Pubblicato in Subbuteo

Pini cannibale in terra pisana

ASD-Firenze-AvatarPisa, 17 dicembre 2016 – Open GP Toscana in terra pisana, per la precisione nella piacevole cittadina di Campo, dove i ragazzi del neonato club Atletico Pisa in Campo hanno organizzato un bel torneo con tanto di replica alla domenica in versione Old. Davvero il miglior modo per finire l’annata subbuteistica, se poi ci mettiamo il piccolo particolare che a vincere il Torneo è stato il gigliato Luca Pini, la festa  può iniziare.
Cinque le maglie viola ai nastri di partenza degli otto gironi eliminatori di questo Open GP Toscana: Barducci, Cherici, Riccioni, Ferri e appunto Pini.

I primi tre, purtroppo, non superano l’ostacolo del girone mentre Ferri, grazie a tre pareggi, approda agli ottavi di finale insieme a Pini che, dopo essere partito con le polveri bagnate, ritrova la serenità per ingranare la giusta marcia.
Ambedue i gigliati finiscono nella parte del tabellone popolata dal seed n. 1, il grossetano Petrini, che liquida il gigliato Ferri agli ottavi con il classico 2-0. Ai quarti altro viola per Mauro ma questa volta la sua progressione si arena. Partita senza sbavature quella di Pini che, dopo aver battuto Vatteroni agli ottavi, elimina il maremmano di misura (1-0). Altro ostacolo durissimo per il viola che in semifinale trova il papatino Neri. Sotto di uno alla fine del primo tempo il gigliato riesce prima a pareggiare i conti e poi a chiudere il match con un gol fotocopia del primo. E arriva la finale. A contendere la Coppa c’è il labronico Michele Giudice ma la trance agonistica di Pini è a 1000 e non lascia scampo al livornese. Uno-due micidiale e tanto possesso palla che consente a Giudice di segnare il gol del definitivo 2-1 solo a 50 secondi dalla fine.
Ad alzare la Coppa è una maglia viola!
Nel consolazione bene Cherici che, dopo aver buttato via una qualificazione non impossibile nel girone, riesce ad arrivare in finale perderdo però dal pisano Luca Salvadori.
Giornata importante e divertente e come sempre FORZA FIRENZE!!!

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

Pubblicato in Subbuteo

Milano, la meravigliosa!

ASD-Firenze-AvatarMilano, 11 dicembre 2016 – Si, meravigliosa Milano perchè partecipare ad un Torneo Internazionale dove tutto è perfetto ti ripaga di tutte le fatiche che una trasferta simile ci chiama ad affrontare. Chapeau agli amici della Stella Artois di Milano che con cura, attenzione e professionalità hanno gestito a meraviglia, forse, il più bel torneo del mondo. Bravissimi.

E veniamo a noi. Cinque gli eroi in viola che si sobbarcano una giornata di duro lavoro, fisico e psicologico. Becucci, Bonciani, Casati, Gori e Pasquini (Ferri costretto al forfait da una fastidiosa influena) vanno a popolare i 19 gironi del XXXIX Torneo di Natale. Difficilissimo, lo sapevamo … torneo extra lusso dove la crema del calcio da tavolo europeo non manca mai. Ma per questo anche superlativo, bellissimo solo esserci.

L’unico a passare il girone è il Capitano e anche per lui niente era scontato. Un girone con Luca Battista, Raul Benita e Paolo Zambello ti chiama a sudare per averne la meglio. Così è stato; ha sudato Marco ma alla fine ce l’ha fatta regolando ai piazzati lo spagnolo con il quale era finito secondo a pari punti nel girone grazie ad 1 vittoria, 1 pareggio e 1 sconfitta. Al barrage purtroppo si ferma. Bellissima partita con il veneziano Mastropasqua che meriterebbe ben altro risultato, ma il verde-arancio si aggiudica il match con il minimo scarto.

Per gli altri 4 alfieri viola il girone sarà fatale e il consolazione è stato il loro proseguo di giornata. Subito fuori Becucci al barrage, Gori si ferma ai 16^ mentre Pasquini esce sconfitto di misura agli ottavi per mano di Emanuele Funaro. Bravo il “giovane rampollo” Casati che, aiutato anche da qualche forfait, riesce a strappare una bella semifinale dalla quale esce sconfitto dal francese Mongi Rouis.

Bellissima giornata comunque, bellissimo torneo al quale non mancheremo certo il prossimo anno.

Il XXXIX Torneo di Natale nei dettagli

Pubblicato in Subbuteo

Più ombre che luci

ASD-Firenze-AvatarSan Benedetto del Tronto, 19 e 20 novembre 2016 – Lo sapevamo che sarebbe stato difficile, che niente e nessuno ti avrebbe regalato qualcosa o che qualcuno cedesse di un millimetro sul campo. Sapevamo anche cosa dovevamo fare per cercare di stare lassù, in alto, in una classifica che ci permettesse di affrontare il ritorno con più tranquillità. Invece non tutto ha funzionato come ci aspettavamo. Il sabato abbiamo sofferto come matti lasciando punti che erano abbondantemente nelle nostre corde. La domenica abbiamo limitato i danni curandoci le ferite del giorno prima e togliendoci anche qualche soddisfazione. Purtroppo alla superba prestazione di Capitan Bonciani e allo splendido torneo di Christophe (che bella sopresa in tutti i sensi!) non ha fatto seguito il resto della squadra, con un Pini al limite del Trattamento Sanitario Obbligatorio e la coppia Sergio/Kobra a non mordere come da abitudine.
Naturalmente niente è compremesso e anche se la classifica non ci sorride il girone di ritorno lascia ancora spazio a qualsiasi ipotesi. Come spesso succede saremo registi del nostro destino. Se giocheremo tutti come sappiamo fare, Firenze volerà in alto altrimenti scriveremo un’altra storia.
Forza Firenze!

CLICCA QUI PER I DETTAGLI SUL GIRONE DI ANDATA

squadra-a-sbdt

classifica_andata_2016_2017

Pubblicato in Subbuteo

It’s time!

ASD-Firenze-AvatarFirenze, 17  novembre 2016 – Ci siamo. Se c’è una cosa che mi piace degli ultimi quindici anni della mia vita è questo momento. L’attesa che si veste di tensione, la preparazione dei dettagli, i pensieri e i sogni che tolgono spazio a tutto il resto. Si ferma il tempo e torni all’adolescenza, quando aspettavi il momento di aggregarti a qualcuno più grande per partecipare al Guerin Subbuteo. Sono cambiati materiali, regole e gli amici non sono più quelli di allora ma la contentezza di esserci è sempre quella, immutata, integra, solenne. Stasera due ore del mio Essere saranno dedicate alla preparazione dei miei eroi. Tutto dovrà essere perfetto, ridurre al minimo gli imprevisti sarà il must di questo fine settimana. Non dovrà esistere alibi all’eventuale sconfitta né recriminazione per un obiettivo mancato. Dovrà essere un’equazione matematica. Domenica sera negli occhi nessuna ombra, solo la certezza di aver dato tutto, di aver fatto il possibile e anche l’impossibile. So che dove non arriverò io ci saranno i miei fratelli e quando qualcuno di loro sarà in affanno mi toglierò il sangue dalle vene per colmare il vuoto. So che affronterò avversari onesti e altri ai quali augurerò di finire la carriera giocando a badminton ma alla fine guarderò quel palazzetto con gioia e con una velata amarezza per doverlo momentaneamente abbandonare.
La leggera spensieratezza del gioco è sempre una bellissima sensazione … a cinquant’anni è elevata all’ennesima potenza.

Pubblicato in Subbuteo