Nel regno delle grandi!

ASD-Firenze-AvatarSan Benedetto del Tronto, 21/22 novembre 2015 – Sapevamo che sarebbe stata dura, che sarebbe stato un Campionato pieno di insidie ed ostacoli difficili da superare, ma ci siamo tuffati in questo mare in tempesta con tutto il nostro entusiasmo e… non ne siamo usciti con le ossa rotte!
Guardando la classifica qualcuno potrebbe pensare che mi sia appena svegliato da un bagno orgasmico dopo un cocktail di anfetamine, invece sono perfettamente lucido nella mia analisi. Abbiamo giocato, finalmente, in uno scenario bellissimo dove ogni cosa deve funzionare alla perfezione per non uscirne triturato. Devi arrivare a San Benedetto del Tronto come un orologio svizzero: i meccanismi perfettamente oliati che girano all’unisono e le pile cariche, solo così le lancette diranno il vero.
Lo abbiamo fatto!
Gli avversari non ci hanno mai spaventato, nonostante si materializzassero davanti a noi come dei giganti li abbiamo costretti a “guardarci”…. dinanzi a loro, nell’altra metà campo, hanno capito che c’era qualcuno da battere.
Certo, potevamo fare di più, era nelle nostre corde, com’è vero che alcuni risultati sarebbe stato più concreti se fossero venuti contemporaneamente a quelli di un compagno di squadra. Ma è vero anche che abbiamo preso una bella rivincita sui bianconeri estensi, abbiamo inchiodato sul pareggio la corazzata della rosa nera e messo paura a squadre che l’anno scorso navigavano nell’oceano della serie A.
Ma la cosa fondamentale è aver acquisito la consapevolezza che siamo una squadra vera, una bella squadra, che con un altro piccolo sforzo potrà conquistare il diritto alla permanenza in una categoria di prestigio come la serie B.
Alla fine saranno 4 punti frutto di una vittoria, un pareggio e nove sconfitte. Ma Ferrara è dietro, Casale solo 2 punti avanti e nessuna sconfitta è stata altisonante: abbiamo lottato senza risparmiare mezza energia. Anche le sconfitte subite da Grosseto e Stabiae, quei due 4-0, sono state tutte partite con un solo gol di scarto. C’è sconfitta e sconfitta. Se leggiamo tra le righe di questo complesso sport con pazienza e lungimiranza, non possiamo negare che la possibilità di farcela è alla nostra portata.
Adesso ci aspettano quattro mesi di allenamento, preparazione, tattica e tecnica per dare l’assalto ad un girone di ritorno che sarà off limits per i deboli di cuore e noi, di cuore, ne abbiamo da vendere!

Forza Firenze!!!

classificaTutti i risultati della Serie B – Andata –

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Subbuteo. Contrassegna il permalink.