Trento chiude la stagione gigliata

ASD-Firenze-AvatarTrento, 26 giugno 2016 – L’Open Fisct di Trento chiude la stagione agonistica del Club Subbuteo Firenze ed  è davvero una ciliegina. Bonciani, Cattani, Casati e Pini sono i quattro moschettieri che si sono contesi il trofeo in un tabellone da 32 atleti. Molti i top players in gioco ma anche noi diciamo la nostra e vendiamo cara la nostra pellaccia.
Primo posto nel girone per Pini che vince tutte e tre le partite e vola agli ottavi. Stesso risultato per Bonciani che, nonostante un pareggio, strappa la vetta del girone. Cattani si ritrova nel girone la “wild card” Quattrini con il quale perde di misura ma la sconfitta lo relega al secondo posto nel girone. Per Casati è l’esordio in un Open e quindi qualunque cosa gli succeda nel raggio di 5 metri è tutta roba buona, da prendere e farne tesoro. Sconfitto nelle partite del girone, sempre con onore e mai regalando niente, all’Open Cadetti  riesce a portare ai piazzati un giocatore di esperienza come il trevigiano De Rosa. Quindi un bravo a Gabriele, giusto premio per l’impegno che sta mettendo!
Agli ottavi perdiamo il Kobra che, nonostante una partita superba, viene battuto dal mestrino Dotto che alla fine si rileverà il nostro carnefice.  Bonciani gioca un classico del calcio da tavolo contro l’amico Riccardo Porro. Partita equilibrata, corretta, che finisce in pareggio ma ai piazzati il Capitano è un cecchino e spedisce fuori dal tabellone il modenese. Pini ha la meglio sul trentino Luigi Romano, gran bel giocatore ma cede sotto il gioco del gigliato che conduce le danze sin dall’inizio.
Ai quarti William Dotto miete un’altra vittima viola. Marco non ce la fa a riprendersi una partita ben condotta e ben giocata e, sotto di una rete, non trova la via del gol che avrebbe certamente anche meritato. C’è un altro mestrino sulla strada fiorentina, Bernardi ma Pini non è ancora pronto per uscire dal torneo. Sotto di una rete ribalta il match e vince 3-2 tagliando per la prima volta in carriera il traguardo di una semifinale Open.
Giannarelli? Torano? Macchè, ancora William Dotto che evidentemente aveva un conto in sospeso con noi. Fortissimo il mestrino, Pini tenta di contenere le folate in velocità ma è dura. Va sotto ma riesce a trovare il pareggio …. sull’1-1 si va al riposo. Poi la classe e l’esperienza dell’ex chitarrista dè Le Orme prendono il sopravvento e chiude una partita che lo porterà in finale e a vincere il Torneo.
Bellissimo torneo comunque giocato dai nostri che onorano una bella stagione portando 3 uomini nei primi otto posti di un Open.
Bene così ……. e da settembre se ne vedranno delle belle!
Stay tuned e FORZA FIRENZE!!!

Nei dettagli – Torneo Open FISCT Città_di_Trento

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Subbuteo. Contrassegna il permalink.