Buona prova al GP Toscana di Ponticino

ASD-Firenze-AvatarPonticino, 26 marzo 2017 – Ottimo GP Toscana organizzato dagli amici di Papata, e viola che onorano la tappa con ben 7 presenze e due atleti a giocarsi l’accesso ai Campionati Italiani individuali nella categoria Open. Passa il girone come secondo un acciaccato Pini che, più che contro gli avversari di turno, deve lottare contro una maledettissima schiena che lo tormenta; alla fine Pini – Schiena 1-0!
Bonciani vince il girone perdendo punti solo con uno dei padroni casa, Massimo Caiazzo (2-2). Solido!
Cattani, più araba fenice che Kobra, perde la prima partita con un secco 4-1 facendo sballare tutti i bookmakers e poi infila Nicchi (che si aggiudicherà il torneo!) e il perugino Discepoli vincendo il girone in maniera imperiosa. Allarrappertari!
Pasquini potrebbe giocarsi il girone ma il labronico Giudice senior e Torboli lo mettono alle spalle dopo una rovinosa caduta contro Cencini. Consolazione!
Casati lotta ma nella partita del “dentro o fuori” si fa beffare da Vatteroni che lo esclude dal paradiso. Consolazione!
Anche Robertiello finisce in un girone di ferro ma resta aggrappato fino alla fine quando il versiliese Bacci lo esclude dal tabellone principale vincendo sulla sirena 2-1. Consolazione!
Poggiali suda per la seconda piazza dietro il grossetano Petrini ma la differenza reti sorride all’atleta di Foligno, Pieroni. Consolazione!
Parentesi per la qualificazione ai Campionati Italiani individuali: Bonciani e Casati provano a scalare senza ossigeno la vetta Stefano Buono. Non ci va molto lontano Marco ma alla fine la tecnica del tosco/siculo prevale.
Quindi tre viola negli ottavi di finale e subito uno scontro fratricida. Sarà Pini-Cattani; partita divertente, giocata a viso aperto dai due fratelli viola. Questa volta prevale un cinico Pini con un Kobra troppo impreciso sotto porta.
Bonciani se la deve vedere contro il “castrista” Torboli. Partita metodica come nelle corde del Capitano e secco 3-0 in saccoccia.
Le altre partite rispecchiano i pronostici e si arriva ai quarti con l’ennesimo scontro tra viola. Questa volta sarà Pini-Bonciani, “el clasico”. Pini mette nel dimenticatoio il mal di schiena e, grazie anche ad un Boncia più “morbido” del solito, porta a casa la semifinale.
Sarà così la terza maglia viola che nella giornata dovrà affrontare l’8000 mt. chiamato Stefano Buono. Non c’è storia. Troppo forte. Troppo tutto. Ci fermiamo qua. Ma va bene!
Bravo Sergio che, maturando la rabbia dell’esclusione dal tabellone principale, va a vincere il Consolazione.
Nota davvero emozionante della giornata la targa consegnata a Letizia da parte del Comitato Regionale per il suo impegno nella divulgazione a suon di scatti della nostra attività. Alè!
Il prossimo impegno sarà l’asso di briscola!
FORZA FIRENZE, SEMPRE!

Il Torneo nei dettagli

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Subbuteo. Contrassegna il permalink.