Ottavi di finale in terra Estense

Ferrara, 5/2/2011 – Buona prestazione dei gigliati al “Memorial Baroni” Open nazionale in terra ferrarese. La squadra composta dal quartetto Cattani, Peluso, Bonciani, Pini si arrende alla solida formazione bresciana della Leonessa agli ottavi di finale dopo aver disputato un girone tanto difficile quanto ben giocato. La giornata inizia contro i ragazzi del Serenissima “B” formazione nella quale spicca il solo Della Monaca che viene fermato sull’1-1 da Pini. Gli altri tre campi portano 3 punti grazie alle vittorie di Cattani  (3-0 su Velli), Bonciani (2-0 su Brescia) e Peluso (4-0 su Stringari). Al secondo turno arriva la corazzata della Stella Artois Milano. Perdiamo 3-0  ma rimaniano in partita fino alal fine.  Solo l’accoppiata Corradi/Scagni stravince contro Cattani mentre Peluso ferma sul 3-3 Mazzeo, Pini addirittura in vantaggio contro Galeazzi si arrende di misura (2-1 il finale) e anche Bonciani si arrende di misura e solo nel finale a Suffritti per 2-0. Gran bella partita, compatti e sempre presenti sul campo a conferma del fatto che stiamo crescendo anche sotto questo aspetto. Arriva la partita della verità: o dentro o fuori. Gorizia ha perso 4-0 con Milano quindi anche un pareggio andrebbe bene ma non partiamo con questa convinzione certi che per noi sarebbe deleterio. Sfioriamo la perfezione. Il solo Cattani perde il punto contro Cucit, Pini ha un conto aperto con Pinausi e lo asfalta con un perentorio 5-1, Peluso annichilisce Marini con un 5-0 mentre Bonciani sigilla il 3° punto battendo Bernardis di misura per 1-0. Prestazione brillante, un anno fa queste partite le avremmo perse! Agli ottavi di finale Brescia è ancora fuori portata. Perdiamo ma torniamo a casa soddisfatti.
Nell’individuale della domenica Pini si ferma al barrage dove non ha fortuna con un tabellone che gli riserva il fortissimo reatino Salvati. Gentile non supera un girone davvero proibitivo con il Warrior Perazzo e il cosentino Torano.
Il torneo a squadre viene vinto dai grifoni perugini mentre nell’individuale si impone il “cobra” Canicchio in una tiratissima finale contro Saverio Bari.

L’Open di Ferrara nei dettagli

All’Open di Modena è semifinale

Buonissima prestazione dei gigliati che in quel di Modena conquistano una semifinale davvero molto significativa nel cammino di avvicinamento alla Serie C sicuramente evento clou dell’annata agonistica. L’inizio è in salita: giorne da 3 insieme a Stella Artois e Lugo ma soprattutto senza scendere sul campo nei primi 2 turni di gioco che ci vedono protagonisti solo come arbitri. Entrare a freddo in una competizione già al terzo turno è davvero difficile ma sfoderiamo una prova d’orgoglio che ci consente di pareggiare con gli amici romagnoli e nonostante la sconfitta con Milano per 2-1 grazie alla splendida vittoria di coach Cattani e il pareggio di Pecchioli contro l’accoppiata Biso-Intra, approdiamo al barrage. E lì arriva il capolavoro, l’avversario sono i forti biellesi ma la determinazione e una perfetta scelta strategica sui quattro campi ci consente di vincere una partita davvero difficile che ha infuso in tutti noi la consapevolezza di quello che significa essere una squadra. Arriva la Continua a leggere