Buona prova in terra felsinea

ASD Firenze romboBologna, 30 novembre 2013 – Buona prova dei gigliati all’Open di Bologna che come sempre vedeva ai nastri di partenza squadroni blasonatissimi del panorama calciotavolistico italiano.
Nel girone con Milano, Perugia, Serenissima e Tiger Lab ci togliamo la soddisfazione di mettere dietro a noi i felsinei e di uscire a testa altissima dagli altri campi.
Bonciani, Pini, Robertiello e Visani il quartetto con Cattani che è costretto a dare forfait.
Subito Perugia che ci batte 2-1 ma sudando le famose sette camicie. Bonciani batte De Francesco Jr , Pini ferma l’esperto Discepoli sull’1-1 ma sugli altri campi soccombono Robertiello e Visani.
Seconda partita, seconda corazzata. Arriva la Stella Artois ma anche qui i milanesi, pur vittoriosi 2-1, escono con le magliette intrise di sudore. Visani ha la meglio sulla parte femminile milanese, Pini ferma anche Galeazzi sull’1-1 ma il Boncia e Sergio non ce la fanno sugli altri campi. Due partite, due battaglie, entrambe perse ma con i complimenti degli avversari. E che avversari!
La terza partita del girone ci vede contrapposti  ai Tiger Lab, formazione tosta anche se seconde linee dei bolognesi. Ancora a testa alta e usciamo vittoriosi con un secco 3-0. Bene così! Non ci sono speranze per il passaggio del girone e la tensione cala leggermente; errore che ci sarà fatale nell’ultima partita contro Serenissima Mestre che ci batte in maniera netta sporcando leggermente il buon torneo fatto fino a quel momento.
La giornata finisce con un goliardico torneo vintage giocato con miniature Old nel quale avessimo avuto un pò di tempo (e forse un po di voglia in più) avremmo fatto, forse, primo secondo e terzo posto!  🙂

La domenica mette in scena il torneo  individuale. Due i viola al via nella categoria Challenge, Alessio Riccio e Nicola Poggiali. Quest’ultimo non ce la fa a superare il girone mentre Alessio sfodera davvero una bellissima prestazione vincendo prima un girone per niente scontato e prendendosi il lusso di battere con un secco 2-0 nei quarti di finale De Rosa. In semifinale lo aspetta il trevigiano Zava che, complice una leggera stanchezza psicologica del viola, vince 2-0 e poi si aggiudicherà il torneo.
Peccato ma davvero bravo il nostro cavallo!

Il 2013 Fisct per noi si chiude qui in attesa del 31/12, data dopo la quale si saprà il destino di molti club (tra cui noi) in prospettiva Campionato Italiano. Con la riforma del format dei Campionati all’inizio del nuovo anno si saprà la composizione delle 4 categorie nazionali e anche noi sapremo di che panni vestirci!

FORZA FIRENZE !!!

Amichevole dai felsinei

Bologna, 24 marzo 2011 – Amichevole di allenamento in previsione della Serie D per la compagine gigliata in quel di Bologna. Oltre a Firenze (Cattani, Bonciani, Bonamici e il prestito Resca) ai nastri anche Bologna Tiger,  Lugo di Romagna e Bologna B. Ottimo secondo posto per i ragazzi guidati da Cattani che mettono dietro una diretta avversaria come Lugo e perdono di misura con i fortissimi bolognesi.

Bologna capitale d’Europa

Durante l’ultimo week end si e’ svolto a Bologna quello che viene considerato da tutti “il torneo” piu’ bello dell’anno: il Major Internazionale di Bologna. Anche quest’anno c’e’ stata una affluenza impressionante di giocatori da tutta Europa, erano presenti, praticamente, tutti i giocatori piu’ forti del mondo, un vero e proprio “happening” del mondo subbuteistico!!
In questo contesto il Club Subbuteo Firenze si presenta al torneo a squadre di Sabato, deciso a rafforzare ancora di piu’ la propria voglia di reagire dopo le ultime vicissitudini patite ad Aprile in quel di Fiumicino.Nel girone troviamo Bologna Tigers e Sanremo 2. C’e’ un po’ di delusione, speravamo di incontrare una squadra straniera, inoltre durante la stagione abbiamo gia’ giocato varie volte contro i nostri avversari odierni…ma tant’e’, cio’ che conta e’ giocare e concentrarsi….contro Bologna la partita e’ Continua a leggere

All’Open di Modena è semifinale

Buonissima prestazione dei gigliati che in quel di Modena conquistano una semifinale davvero molto significativa nel cammino di avvicinamento alla Serie C sicuramente evento clou dell’annata agonistica. L’inizio è in salita: giorne da 3 insieme a Stella Artois e Lugo ma soprattutto senza scendere sul campo nei primi 2 turni di gioco che ci vedono protagonisti solo come arbitri. Entrare a freddo in una competizione già al terzo turno è davvero difficile ma sfoderiamo una prova d’orgoglio che ci consente di pareggiare con gli amici romagnoli e nonostante la sconfitta con Milano per 2-1 grazie alla splendida vittoria di coach Cattani e il pareggio di Pecchioli contro l’accoppiata Biso-Intra, approdiamo al barrage. E lì arriva il capolavoro, l’avversario sono i forti biellesi ma la determinazione e una perfetta scelta strategica sui quattro campi ci consente di vincere una partita davvero difficile che ha infuso in tutti noi la consapevolezza di quello che significa essere una squadra. Arriva la Continua a leggere