Una conferma al Super9 di Castiglione

24/09/2011 Castiglione del Lago – Davvero un bel torneo quello disputato in terra umbra, al primo appuntamento con un prestigioso Super9 e che ci vedeva inseriti in un girone di ferro. Partiamo da sotto il Cupolone con una formazione risicatissima che vede il Capitano “Bomber” Masini, Ema Cattani, Pini e l’esordiente Matteo Cherici. Dicevamo del girone: Perugia e Chieti sono le due pretendenti, mentre la seconda formazione dei padroni di casa di Castiglione sembra essere relegata al ruolo di materasso. I pronostici vengono rispettati ma la sorpresa arriva proprio da noi. Dopo la secca quanto preventivabile sconfitta con i mostri perugini, regoliamo Castiglione e ci giochiamo tutto con i gialli del Brasilia Chieti. Si sfiora l’impresa: Cattani annichilisce Capelli 4-2, Pini regola Di Pierro 1-0, mentre Cherici viene sconfitto dal fortissimo Fedele. Tutto si gioca sul campo del Bomber Masa che riesce a tenere inchiodato sull’1-1 il forte giocatore sardo Ogno che solo a 30 secondi dalla fine infila il gigliato condannandoci al terzo posto per differenza reti. Grande la soddisfazione comunque, reazione positiva e  andiamo ad affrontare il consolazione con un solo obiettivo: portare a casa la Coppa. E così facciamo. Non ce n’è per nessuno; cadono uno dopo l’altro Reggio Calabria, La Spezia e in finale Castiglione del Lago A.

Bene così … chi inizia bene è a metà dell’opera e questa stagione è iniziata sotto una buona stella. Tante le indicazioni positive ad iniziare dal nostro esordiente Cherici che si sta dimostrando giocatore solido, serio e con la giusta voglia di imparare. Arriverà lontano.
E adesso ci aspetta Lugo di Romagna dove saremo chiamati a confermarci. FORZA FIRENZE!

Il Super 9 di Castiglione nei dettagli

La nostra stagione … Clicca QUI

Castiglion del Lago avaro

Primo torneo della stagione per l’ASD Subbuteo Firenze e si parte subito con il botto nel senso che si decide di andare subito ad un torneo di grande livello; il Super 9 di Umbria che si svolge in quel di Castiglione del Lago. Si parte con l’idea di capire quanto in ritardo siamo rispetto agli altri, visto che il torneo vede schierate squadre che non hanno mai smesso di giocare nella pausa estiva e composte spesso da giocatori da poco ritornati dai recenti mondiali di Rain (Germania).
Il girone è difficilissimo, infatti abbiamo i campioni d’Italia di Perugia al completo (il campionissimo Nastasi arriva in sala giusto giusto per giocare con noi…) con i quali perdiamo netto 4-0 con il grandissimo rimpianto della partita di Emanuele che perde 5-6 con il giovane Manganello; un pareggio ci avrebbe consentito di affrontare Chieti (rinforzatasi in estate con Santanicchia e Capelli e nelle cui fila milita il n° 13 in Italia Fedele) con due risultlti su tre. Purtroppo anche la partita con Chieti si rivela con poca storia; Bonciani e Peluso (entrambi davvero irriconoscibili) vanno subito sotto con Santanicchia e Fedele e anche Faraoni dopo un illusorio vantaggio si fà rimontare da Capelli. Salva la faccia ai gigliati Pini che vince la sua partita contro Scarduelli. Finisce così con l’eliminazione al primo turno; giochiamo il torneo di consolazione dove troviamo Ascoli (questo fà capire il livello della manifestazione…) e anche in questo caso la poca concetrazione ed il pochissimo allenamento ci fanno sprofondare in un brutto 0-4.
Ce ne torniamo a casa con le ossa rotte e la risposta che cercavamo è che la distanza con gli altri è molto ampia e anche se non ci sono drammi da fare è davvero arrivata l’ora di iniziare la stagione!