La nostra Coppa Italia


Eccoci a stilare il resoconto di questa edizione della Coppa Italia. E’ stata una manifestazione che ha fatto registrare dei sicuri miglioramenti dei giocatori gigliati che avevano necessita’ di verificare le loro condizioni. Sabato 20 si sono disputati i tornei individuali. Nella categoria Open cadetti i giocatori viola impegnati erano Fabio Peluso, Luca Pini, Mirko Masini e Davide Bonamici mentre nei veteran Alessandro Pecchioli e Simone Faraoni.

Si ferma subito la corsa di Masini che non riesce a superare il girone e subisce due sconfitte consecutive. E’ un vero peccato perche’ Mirko sta facendo segnare progressi importanti ed avrebbe bisogno di un bel risultato per consolidare la sua sicurezza nei propri mezzi, sara’ per la prossima !

Peluso, Bonamici e Pini, invece, superavano brillantemente il loro girone di qualificazione ed approdavano ai 32esimi dove sfoderavano tre prestazioni superbe: Peluso vinceva 4 a 0 facile mentre Bonamici la spuntava per 2 a 1 contro un ostico giocatore dei Fighters Napoli. Capitolo a parte va riservato ad un grande Luca Pini che strapazza per 3 a 0 quel Cicognani di Lugo che tante volte in passato ci aveva rotto le uova nel paniere……..

Continua a leggere

Suicidio Firenze !!!

Fiumicino –  Basterebbe il titolo per descrivere in due parole il Campionato Italiano dei gigliati in quel di Fiumicino. Un suicidio vero e proprio. All’ultimo turno, contro una pretendente alla promozione come Lazio,  in vantaggio per 2-1 a 19 secondi dalla fine riusciamo a perdere baracca e burattini. Dall’essere salvi ci ritroviamo a giocare uno spareggio con il morale sotto i tacchi che infatti ci vede soccombere per 1-0 contro Modena e inanellare la seconda retrocessione in due anni. Ma i risultati sui quali ricriminare sono da ricercare anche nelle partite precedenti a questa, le sconfitte con Napoli 2000 e soprattutto con La Spezia hanno fatto molto male. Inutile scendere nei dettagli del torneo con valutazioni che hanno bisogno di tempo e che rischierebbero di essere figlie di un’amarezza ancora troppo forte ma è innegabile che questa Firenze ha commesso troppi errori, che questa Firenze ha bisogno di una forte autocritica. Più in basso di così non possiamo scendere, due retrocessioni in due anni consecutivi devono Continua a leggere

A Pistoia si scaldano i motori

In vista dei Campionati Italiani di Fiumicino del prossimo week end a Pistoia si è disputato un Satellite Nazionale molto ben organizzato e che ha visto la partecipazione di ben 32 giocatori. Ottima location e succulento ristoro che ha permesso ai partecipanti di trascorrere una bella giornata e di rodare il dito in vista della trasferta in terra laziale. Quattro i gigliati che si sono presentati ai nastri di partenza Pecchioli, Peluso, Bonamici e Pini che partono alla grande uscendo dai rispettivi gironi tutti e quattro al primo posto. La pausa pranzo con l’ottimo vinello offerto dalla casa però è fatale agli ottavi per Pecchioi e Pini che si fermano rispettivamente contro Guio (0-3) e il ferrarese Volpi (0-2). Bonamici si ferma contro l’anticonformista Lazzarini mentre Peluso arriva in finale dove però prevale il grossetano Stellato in un momento di grande crescita.  Un ringraziamento agli Continua a leggere

Pini trionfa al Master Cadetti di Monsummano

31/1/2010 –  Arriva finalmente il gradino più alto del podio per i colori gigliati,  ma ben tre dei ragazzi del C.S. Subbuteo Firenze arrivano alle semifinali dei due tornei che hanno caratterizzato la domenica in terra monsummanese. E’ Pini ad alzare la Coppa del vincitore del Master Cadetti grazie ad un torneo senza sbavature che lo vede vincere in finale con il giovane quanto fortissimo Alessandro Neri , vincitore  in semi finale contro un Bonamici in grande forma in una partita tirata e condita da qualche polemica; viene sfiorata la finale tutta viola ma il torneo di Bonamici rimane comunque di grande spessore. Nel Master ottima prestazione di Peluso che si arrende solo in semifinale ai piazzati contro il grossetano Vanelli. La finale sarà poi vinta dall’inossidabile Bacci.  Per Faraoni invece torneo condizionato dalla rottura dell’unghia che ne condiziona pesantemente il gioco, con grande rammarico perchè Continua a leggere