A Lucca due semifinalisti viola …

Lucca, 20 marzo 2011 Buona prova dei gigliati in quel di Lucca nella prima tappa della nuova stagione agonistica Regionale 2011/12. Quattro i viola ai nastri di partenza con Pecchioli e Pini che vengono fermati nelle semifinali, Faraoni esce ai quarti mentre il barrage è fatale per Masini. Ottima giornata di calcio da tavolo, ben organizzata dagli amici della Libertas Lucca che hanno allietato il tutto anche con un’ottima pausa pranzo.

Che bello il Subbuteo!

Numerosi gli iscritti a riprova del fatto che la realtà del circuito regionale è in continua crescita e questo fa ben sperare per la stagione appena iniziata.

Nel contesto della giornata si sono svolte anche le selezioni per la qualificazione ai Campionati Italiani Individuali; nella Categoria Open Daniele Bertelli (B&B Pisa) e Stefano Buono (Perugia) hanno avuto la meglio su i grossetani Petrini e Stellato staccando il biglietto per le finali di Chianciano mentre nella categoria Veteran il gigliato Luca Pini non ha avuto avversari approdando ai campionati senza colpo ferire. Oltre a loro, in quel di Chianciano partiranno anche altri due viola, Emanuele Cattani e Alessandro Pecchioli, a contendersi il titolo per la Categoria Cadetti.

Il Torneo di Lucca nei dettagli

 

Extreme Work Florentia Cup a Subazzoli!

Firenze, 6 marzo 2011 – Week end di grande calcio da tavolo in riva all’Arno. Il CS Firenze, nella propria ristrutturazione, riparte con un Satellite Nazionale che porta 36 giocatori a disputarsi la Coppa Individuale e, purtroppo, solo quattro squadre a contendersi il titolo nella giornata del sabato. Il torneo a squadre viene dominato dalle due formazioni viola che, farfalleggiando dentro le nuove divise, si aggiudicano i primi due posti nel girone all’italiana e si contendono il titola nella finale. Empoli ancora acerba ed inesperta non tiene il ritmo delle avversarie mentre gli agguerritissimi amici romani del SPQR MMIX vendono cara la pelle aggiudicanadosi la Coppa del terzo posto. Firenze A composta da Bonciani, Faraoni, Bonamici e Pini si impone nella finale per 2-1 grazie all’asfaltatura diel Boncia sulla coppia Gentile/Becucci e il classico 2-0 di Bonamici su Masini. Faraoni ferma il temibile Peluso sull’1-1 mentre l’unico punto per la squadra B lo porta il CT Cattani vincendo 1-0 su Pini e prendendosi la rivincita dopo la sconfitta, con lo stesso risultato, nella 1^ giornata. Giornata divertente che ha fatto da apri pista per la competizione individuale della domenica.
Nove gironi da quattro hanno caratterizzato la fase di qualificazione individuale. Otto i gigliati al via della competizione. Pecchioli, Faraoni e Bonamici devono arrendersi subito nel girone di qualificazione. Masini si fermerà al barrage sconfitto dallo spezzino Conti per 2-0. Difficilissimi gli impegni di Cattani, Peluso e Pini agli ottavi rispettivamente contro Caiazzo, Dalia e Strazza. Cattani soccombe con un risultato da dimenticare ma complice situazioni extra subbuteistiche che hanno distratto il fiorentino. Pini porta uno dei pretendenti al titolo al sudden death per poi soccombere sull’unica azione non degna di nota dell’intero match. Anche Peluso soffre ma batte 2-1 Dalia al sudden. Bonciani forse ha l’impegno più facile, ma usare questo termine in queste competizioni è davvero rischiosissimo. Il piccolo Tamburri però non ce la fa a reggere il peso e l’esperienza di Marco che passa con un secco 4-1.
E arriviamo ai quarti dove il tabellone regala quattro signore partite. Subazzoli-Nicchi ha aria di finale e il ferrarese si esalta vincendo 2-1. Strazza batte il sorprendente lucchese Giudice solo ai piazzati mentre Peluso ha la meglio sul romano “Amauri” Lepri con un combattutissimo 2-1. Bonciani sente odore di sangue e si esalta. Carica la doppietta a pallettoni e secca con un 6-0 l’aretino Caiazzo.
Semifinali con due gigliati! Le partite sono al fulmicotone. Peluso-Subazzoli e Bonciani-Strazza. Fabio porta il ferrarese sull’1-1 alla fine del primo tempo ma un uno-due ad inizio ripresa mina le certezze del gigliato che nonostante la reazione che lo porta sul 2-3 subisce il quarto gol che mette la parola fine al match e porta il “Suba” in finale. Sull’altro campo si affrontano due giocatori che sono la sintesi della partita “ragionata”. Non una sola mossa viene sbagliata e il gioco si sviluppa anche per minuti interi su 2 millimetri quadrati di campo.Passa Strazza ma Marco non ci sta e pareggia. La partita sembra indirizzata al sudden death ma ad 1 minuto e mezzo dalla fine una difensiva sbagliata dal gigliato porta in finale Strazza.
Finalissima tra due campioni che non riescono a farsi male. I tempi regolamentari finisco a reti inviolate ma al sudden death è Subazzoli a trovare il gesto vincente e ad aggiudicarsi la prestigiosa Extreme Works Florence Cup 2011.

Un bravo ad Alessandro che ha onorato la competizione con professionalità e simpatia, doti che però devo estendere a tutti i partecipanti che hanno contribuito a trascorrere un fine settimana in allegria a conferma del fatto che questa passione è davvero contagiosa.

Un applauso particolare anche al giovanissimo Tamburri che, difendendo i colori della Repubblica Pisana, si aggiudica il Torneo Under 15 battendo 4-2 il Lucchese Giudice. E altrettanto caloroso è quello che va ai due finalisti del Torneo Under 19, il bolognese Miky Sforza e il grifone perugino De Francesco Junior (vincitore del Consolazione) con il primo che si impone al sudden death.
BRAVISSIMI davvero!

Un grazie a tutti i miei compagni di squadra che in questi giorni di lavoro non si sono tirati indietro e senza i quali niente di tutto questo sarebbe stato possibile. In particolare al Boncia vero volano di tutto questo marchingegno.

 

 

Extreme Work Florence Cup 2011 nei dettagli

 

 

MERAVIGLIOSI !!!

Empoli, 16/01/2011 – Davvero non ho altri aggettivi se non “Meravigliosi”. Una Coppa Toscana all’insegna della perfezione, dalla formazione delle due squadre al comportamneto sui campi dei nove viola. Una prima squadra che vince la prestigiosa Coppa diventando così i Campioni Regionali Toscani e una seconda squadra che, dopo aver sfiorato  l’impresa di superare un girone con i grossetani del Real Maremma e gli aretini del Papata Group di Ponticino, si aggiudica il Consolazione. En plein gigliato in una giornata fantastica. La gioia è così tanta che non voglio scrivere un mero riassunto delle partite ma voglio solo esprimere la soddisfazione di appartenere a questo gruppo che dopo tante delusioni ha sempre lavorato duro, capo chino sui tavoli, con la consapevolezza che il nostro valore non poteva essere quello legato alle due retrocessioni. Questa vittoria, che è davvero la vittoria del Club, è la dimostrazione che il lavoro paga. Un abbraccio a tuti i miei compagni di squadra, fiero una volta di più, di aver condiviso con voi quell’abbraccio al triplice fischio finale.

Luca


 

 

La “Coppa Toscana 2011” nei dettagli

Pecchioli sbanca Lucca!

Prima prova del Circuito Regionale Toscano e subito un gigliato porta all’ombra del Cupolone la Coppa del 1^ Classificato.  Alex Pecchioli riesce ad aggiundicarsi la prima prova della stagione grazie ad un torneo iniziato in sordina e finito alla grande.  La sconfitta nel girone con Sepe lo relega al secondo posto nel girone, ma poi non conosce più ostacoli. Al barrage scontro fratricida con il compagno di squadra Masini, che tiene testa fino a 2 minuti dalla fine quando un gol del Pecchio lo porta agli ottavi. Risultato classico il 2-0 con cui batte un Robertiello autore nel barrage dell’eliminazione di Pini. Poi la doppietta capolavoro; 3-0 su Petro Petrini e in finale batte il fortissimo Caiazzo per 2-1 aggiundicandosi il Trofeo Lucchese.

Bravo davvero ad Alessandro mentre da rivedere gli altri 3 giocatori gigliati. Pini è un rullo compressore nel girone ma poi si perde al barrage con un bravissimo Robertiello che impantana la partita per poi vincerla ai piazzati. Buon torneo per Mirko Masini che vince anche lui il girone ma la malasorte lo vuole al barrage avversario di un Pecchioli che ha nel mirino la finale. Gentile al suo primo torneo in terra toscana non riesce a passare il girone e perde al primo turno del Consolazione. Il nervosismo e la tensione l’hanno fatta da padrona nel suo caso ma il ragazzzo c’è e prima o poi verrà fuori.

Il Torneo di Lucca nei dettagli

 

 

Obiettivo unico: promozione!

Si lucidano già le miniature in vista della nuova stagione, una stagione che per l’ASD Subbuteo Firenze non può avere alternative alla promozione. La doppia retrocessione che ci ha costretto ad abbandonare palcoscenici più importanti, non ha affievolito l’entusiasmo del gruppo che invece si è rafforzato con la convinzione di essere più forti e di avere le carte in regola per tornare dove ci compete. La stagione vedrà ai nastri di partenza un nuovo giocatore, quel Francesco Gentile che è entrato nella squadra con tantissima voglia di far bene e le potenzialità per arrivare ad un buon livello ci sono tutte. Il resto della squadra gigliata non ha subito cambiamenti, grazie anche alla precisa scelta tecnica di scommettere sulla forza di un gruppo di amici  senza dover dipendere dal talento e dalla tecnica di giocatori non “viola”. Le scelte del Ct Cattani verranno indirizzate così sul neo campione gigliato Faraoni, sui confermatissimi Marco Bonciani, Fabio Peluso, Luca Pini, sulla new entry Francesco Gentile, sul rientro di Mirko Masini mentre la disponibilità di Davide Bonamici (a cui auguriamo una pronta guarigione!) e Alessandro Pecchioli saranno ridotte a causa di impegni personali.

A Lugo Firenze vola in finale!

Lugo di Romagna – Per il Torneo Nazionale di Lugo in programma il 17 gennaio 2010 il Club Subbuteo Firenze si presenta ai nastri di partenza con Cattani, Faraoni, Bonciani, Peluso e Masini. Veramente buona l’organizzazione, campi perfetti, punto ristoro da grandi peccatori culinari di cui i nostri  eroi hanno abbondantemente approfittato. Capitiamo in un girone abbordabile, ma a questi livelli nessun avversario deve essere sottovalutato. Affrontiamo subito Modena, squadra che ritroveremo alla prossima Serie C e li battiamo per 3-1 con vittorie di Faraoni, Peluso e Bonciani/Cattani, perde Masini contrapposto a Guerra il più forte degli avversari. Affrontiamo Monsummano non al completo e vinciamo per 4-0. Ultimo match del girone che ci vede contrapposti alla seconda formazione di Lugo, vinciamo 2-1 grazie alle vittorie di faraoni e Peluso anche se con qualche patema di troppo. Voliamo ai quarti di finale dove affrontiamo i ragazzi terribili del Pierce 14 Altavilla. Partita da prendere con le molle, Continua a leggere